Cronache da sotto la neve

Abruzzo, InCittà  February 13th, 2012

pescara sotto la nevevenerdì 3 febbraio, ore 15,00
prima copiosa nevicata. decisione di chiusura anticipata dell’ufficio (v. del Santuario, 160) alle ore 15,00. Chiudo i cancelli e mi avvio al parcheggio, passo un po’ di tempo a pulire la neve accumulatasi sui vetri dell’auto e parto. Non faccio in tempo a percorrere una cinquantina di metri che proprio davanti a me si schianta un grosso ramo d’albero che mi manca per un soffio; solo a questo punto mi rendo conto che l’intera via è invasa da decine di rami d’albero caduti, e le poche macchine che circolano sono costrette ad un complicato zigzag sperando di non essere prese in pieno.
Read the rest of this entry »

Tags: , , , , , , , ,

Comunicato stampa WWF Abruzzo

Abruzzo July 15th, 2009

AulaDidatticaBruciataGrave incendio doloso distrugge un edificio, l’aula didattica appena terminata all’Oasi WWF del Lago di Alanno, in provincia di Pescara.
Incendiato anche un escavatore con danni per decine di migliaia di euro.

Il più grave atto deliberato contro una struttura di un’area protetta abruzzese
Appello del WWF alle istituzioni: dare un segnale di legalità offrendo alle classi scolastiche e ai ricercatori una nuova struttura.

Questa notte l’Oasi WWF del Lago di Alanno, in Provincia di Pescara, è stata oggetto di un grave atto contro il patrimonio. Ignoti hanno completamente bruciato quella che doveva essere da settembre l’aula didattica dell’oasi, un edificio in legno che era stata appena terminato e di cui la ditta stava completando la recinzione. Anche un piccolo escavatore della Coop. Cogecstre, che era parcheggiato ad una certa distanza, è stato incendiato deliberatamente ed è andato completamente distrutto.

L’aula didattica era stata finanziata dall’Amministrazione Provinciale di Pescara con 40000 euro messi a disposizione del Comune di Alanno, che stava realizzando l’opera. La struttura sarebbe servita per ospitare le classi scolastiche in visita alla locale stazione di inanellamento scientifico degli uccelli, attiva da anni con grandi risultati scientifici per lo studio degli uccelli migratori.

Dichiara Dante Caserta, consigliere nazionale del WWF Italia

“Questo incendio doloso è un gravissimo atto di intimidazione nei confronti dell’associazione e rappresenta un danno per l’intera collettività. In questi ultimi due anni avevamo segnalato alle autorità divcersi epidosi intimidatori e di vandalismo. Mai avremmo pensato che questi delinquenti sarebbero arrivati a premeditare e mettere in pratica l’incendio di un’edificio, con tetto e stanze, con un sistema mafioso. Quello di stanotte è il più grave danno mai arrecato deliberatamente ad una struttura di un’area protetta in Abruzzo. Ci preoccupa questo livello di imbarbarimento e chiediamo alle amministrazioni pubbliche una risposta ferma per ribadire che il territorio non è nelle mani di bande di violenti ma luogo dove deve regnare la legalità”.

Dichiara Enisio Tocco, sindaco del Comune di Alanno

“L’aula didattica sarebbe stata inaugurata a settembre dagli gli studenti delle nostre  scuole che così perdono una struttura che sarebbe stata a loro disposizione tutto l’anno per studiare la natura all’aperto insieme con i ricercatori del WWF che da anni fanno ricerca ornitologica nell’area. E’ un atto odioso che mina i valori fondamentali del vivere comune e che la comunità che guido vuole rifiutare nel modo più categorico. Ho  chiesto ai Carabinieri il massimo sforzo per assicurare alla giustizia l’autore o gli autori di questi reati. Ritengo, inoltre, che dovremo presto ricostruire le opere distrutte per far sì che quanto le istituzioni avevano programmato sia realizzato nonostante tutto, dando un segnale forte di ripristino della legalità ai violenti. Questo è il messaggio che dobbiamo e vogliamo dare e ci adoperermo per questo”.

INFO: 3683188739

Tags: , , , , , , ,

Il ponte dei sospiri

Abruzzo, InCittà  May 26th, 2009

ponte sul mareStrano destino quello del “Ponte sul Mare”, così fortemente voluto dal sindaco autosospesosi per motivi di salute Luciano D’Alfonso: i festeggiamenti per la fine dei lavori declassati da “inaugurazione” a “presentazione” (perchè una “vil legge dannata” vuole che non si inauguri un bel niente in piena campagna elettorale!); poi una sconsiderata aggressione di uno sconosciuto ai sostenitori della lista civica Amici di Beppe Grillo “Pescara a 5 stelle” che esponevano un un cartello con la scritta “campagna elettorale abusiva”; infine l’ennesimo blitz della Guardia di Finanza in comune per acquisire la delibera del consiglio comunale del 21 maggio scorso dove veniva deliberata la spesa di 10.861,96 euro per la festa di sabato scorso.

E la giunta prontamente cosa ha fatto? Una seconda delibera con la quale apre una sottoscrizione per tutti i volenterosi cittadini pescaresi che volessero contribuire al pagamento delle spese per la festa.
Ora, a parte il fatto che di questa sottoscrizione non si e’ saputo nulla, se non a cose ormai fatte, perche’ io cittadino pescarese che mi sono gia’ visto aumentare notevolmente (ed indecentemente!) l’ultima TARSU, dovrei contribuire al pagamento della spesa per la festa di un’opera pubblica che – personalmente! -non avrei mai voluto e – sicuramente! – ne avrei fatto volentieri a meno??

Tutti quei soldi spesi per il ponte sul mare, che data la pendenza della rampa sul lato sud immagino sia abbordabile in bicicletta solo dagli “scalatori” che stanno correndo ora il Giro d’Italia mentre per farla a piedi apriranno una “ferrata” come sul Gran Sasso, non potevano essere spesi in altro modo in città? Chesso’, magari per continuare i lavori sul lungomare sud, invece di vederci l’ennesima “incompiuta”!; oppure per realizzare una pista ciclabile degna di tale nome che, partendo dal parco d’avalos / ex-aurum percorresse tutto il lungomare per ricongiungersi al parco fluviale della Provincia; o per realizzare un bel parco nell’ex area Di Properzio; o per riqualificare la zona ex-Cofa (o vogliamo lasciare queste due aree agli “squali del mattone”?).

Insomma, di bei lavoretti per rendere la zona compresa tra lugofiume/lungomare/parco d’avalos davvero un quartiere “vivibile” (e non riempire tutti i buchi di terra ancora disponibili con case, case, case come stanno gia’ facendo), ce n’erano parecchi. Invece dovremo sorbirci quello scempio in cemento armato che chiamano “opera architettonica di pubblica utilita’”.

Bah! speriamo solo che non faccia la stessa fine dell’opera artistica giapponese in quel di Piazza Salotto …

Tags: , , , ,

Che caduta di stile, signor vicesindaco!

Abruzzo, InCittà  March 17th, 2009

camillo d'angeloLo scorso 12 marzo la giunta di Pescara, per volere del vicesindaco Camillo D’Angelo, ha dato mandato ai suoi avvocati di querelare la testata giornalistica online “Primadanoi” per un articolo, comparso in data 2 marzo sulla rivista, riguardante “gli incontri tra D’Alfonso ed i suoi fedelissimi”. Oggetto del contendere: i lavori per la costruzione del nuovo ponte alla foce del fiume Pescara.

Read the rest of this entry »

Tags: , , , , , ,

E dopo il sindaco che c’e', ma non c’e’ …

InCittà , Varie January 8th, 2009

Luigi Albore Mascia. Immagine fornita da primadanoi.ituna opposizione che si dimette, ma anche no.

Stiamo rasentando il ridicolo, ammesso che non siamo gia’ – noi cittadini pescaresi – lo zimbello di tutta Italia, ed oltre.
Prima un sindaco che annuncia le dimissioni, viene comunque inquisito ed arrestato, successivamente rilasciato e dimissioni confermate; quindi ritira le dimissioni ma si autosospende per “gravi motivi di salute”, evitando di fatto il commissariamento del Comune e rimandando, anche se di poco, le elezioni (che sarebbero pero’ gestite da una giunta monocolore, il Partito Democratico, ancora in carica e nel pieno esercizio delle sue funzioni).

Adesso abbiamo anche una opposizione – che fino a ieri urlava ai quattro venti quasi all’attentato constituzionale o a un colpo di stato – che si e` dimessa, ma solo (in)formalmente, restando pienamente in carica (e continuando a prendere le rispettive indennita`).

Read the rest of this entry »

Tags: , , , , ,